Windharfe Here at the quiet limit... Loading

commissioned by the Fondazione I Teatri di Reggio Emilia

dedicated to Francesco Filidei

Come ad ogni kermesse che si rispetti, la manifestazione “Casa del Quatetto” prevede un finale sontuoso: un vero spettacolo del quartetto. Artefici, o anfitrioni, insieme agli esecutori, -i Quartetti: Sincronie, Siegfried, Gaskell e NME.- sono i compositori Juste Janulyte (Lituania) e Lorenzo Troiani (Italia) ai quali sono stati commissionati rispettivamente i pezzi ”Circle for a square” e “Le distruzioni” con la prerogativa di avvolgere di suoni Piazza San Prospero, teatro dello spettacolo in programma domenica 17 giugno alle 21. Nata a Vilnius Juste Janulyte ha studiato composizione all’Accademia Lituana di Musica e Teatro, al Conservatorio Verdi di Milano. La maggior parte della sua musica che è stata eseguita in Europa, in America e in Australia scritta ensembles monocromatici (solo archi, solo fiati o solo voci) esplora la percezione musicale spazio-temporale attraverso grandi orditi vocali e strumentali che si stratificano su più livelli, con graduali metamorfosi. «Il flusso che si sviluppa dalle sue masse sonore messe in campo da Juste va in grande accumulazione poi si sgonfia, non prima che la materia, ampia ed infuocata, giunga al parossismo – spiega Francesco Filidei-; per questo le sue creazioni funzionano anche a livello installativo.» La scrittura per flussi sonori è chiarissima osservando semplicemente le partiture della Janulyte; lo abbiamo fatto sbirciando dal computer di Filidei: si resta incantati dalla grafia regolare, ordinata e nel contempo impalpabile, come le onde. Su “Circle”, dice così la compositrice: «Il pezzo di 26 minuti è legato allo spazio: lo dice anche il titolo che pone in dialogo due figure geometriche “Nel “Il cerchio per il quadrato” (ovvero “Circle for a square”), si procede lentamente in modo minimale; i quartetti al centro si aprono e svaniscono nello spazio. All’inizio il quartetto sembra uno solo poi ci si allontana e diventano quattro; anche ciascun quartetto al suo interno si muove, lavorando sulla distanza..» Giulia Bassi, Gazzetta di Reggio

Duration: 26'

First performance: 17 June 2018, perf. by Sinchronie (IT), Siegfried (IT), Gaskell (UK) and NME (RU) string quartets, Piazza S. Prospero | Reggio Emilia (IT)